Progetto di ricerca della Facoltà di Giurisprudenza

Dell'Università di Sofia "Sv. Kliment Ohridski" per l'anno 2015/2016.

 

"Il diritto romano e la tradizione romanistica nella formazione giuridica del XXI secolo"

 

   

Équipe del progetto:

Responsabile:

  • Prof.ssa ord. Malina Novkirishka-Stoyanova

Partecipanti:

  • Prof. Ord. Vihar Kiskinov
  • Prof. Ord. Daniel Valchev
  • Ass. Stoyan Ivanov

 

Il progetto:

 

Status quaestionis della ricerca sul tema del progetto in Bulgaria.

L'insegnamento di diritto privato romano rientra tra i corsi obbligatori in tutte le università importanti in Europa. Le tendenze contemporanee dello sviluppo della ricerca romanistica hanno reso possibile anche l'insegnamento sia del diritto pubblico romano, sia della tradizione romanistica all'interno della storia e dello sviluppo dogmatico della giurisprudenza in Europa. Questi corsi facoltativi godono di altissimo interesse nell'Università di Sofia e negli altri atenei europei, divenendo la base per una collaborazione e scambio di idee, programmi e bibliografia didattica a livello internazionale.

 Al momento in Bulgaria per l'insegnamento del diritto romano sono disponibili un manuale di prof. Mihail Andreev, la cui ultima redazione risale al 1975, due antologie di casi di diritto delle cose e delle obbligazioni, composte da Herbert Hausmanninger, e il dizionario terminologico del diritto romano dei professori Jean-Philippe Dunand e Pascal Pichonnaz. Esistono anche una monografia, gli atti di alcuni convegni e alcuni articoli sui problemi dell'insegnamento del diritto pubblico romano. Sono state presentate anche diverse relazioni in occasione di convegni e seminari, dedicati alle tendenze contemporanee dello studio del diritto romano e della tradizione romanistica. I sussidi didattici, editi tra il 2005 e il 2007 ormai sono esauriti.

Dal 2014 ha ripreso le sue attività anche il Circolo di diritto romano. Il presente progetto è nato dall'iniziativa degli studenti e rispecchia il loro modo di vedere la didattica; è nato anche dalle idee dei colleghi più giovani, i quali svolgono dal 2014 i seminari didattici di diritto romano, e anche dei colleghi delle materie teoriche e civilistiche.

Una rivista scientifica romanistica non è mai esistita in Bulgaria, né nella penisola balcanica; l'idea di crearne la prima ha avuto il sostegno di più di quaranta romanisti europei. Al momento è pronto il primo numero, contenente diciotto articoli, mentre anche il secondo numero è pressoché completo. Insieme a ciò l'esperienza degli assistenti, accumulata durante i seminari, è stata sistematizzata e sincronizzata, in modo che gli studenti raggiungano lo stesso livello di preparazione per gli esami.

 

L'attualità della problematica scientifica

La formazione giuridica ha una grande importanza per lo sviluppo dell'istruzione universitaria nel suo insieme. Nel contempo essa non è più chiusa all'interno dei confini delle università nazionali, né è dedicata esclusivamente alla legislazione nazionale. Il diritto romano è il fondamento, sul quale vengono costruiti i sistemi giuridici d'Europa.

Al momento in Bulgaria non esiste un lavoro dedicato specificamente ai problemi della ricezione del diritto romano e della formazione del diritto in Europa. Non esiste neanche un sussidio didattico per l'insegnamento del diritto privato romano e dei seminari; mancano materiali didattici anche per l'insegnamento del diritto pubblico romano: la nuova materia, introdotta nell'anno accademico 2013-2014. Da questo punto di vista la Bulgaria è rimasta indietro rispetto agli altri paesi, in cui le rispettive discipline sono provviste di propri siti elettronici, insieme a riviste romanistiche elettroniche o cartacee; sono disponibili anche numerosi sussidi didattici, sincronizzati con i temi dei corsi e gli interessi degli studenti. Tale esperienza dei colleghi delle università straniere potrebbe e dovrebbe essere condivisa.

Finora non hanno avuto luogo neanche progetti di ricerca, dedicati alla ricerca e all'insegnamento del diritto romano e della tradizione romanistica e al coordinamento di tali attività sul piano europeo, in vista anche dello scambio di studenti e di insegnanti nell'ambito del programma Erasmus. In molti altri paesi europei, invece, tali progetti e scambi sono stati oggetto d'interesse per più di trenta anni.

Il presente progetto si propone di sopperire alle mancanze nella letteratura didattica, di creare una base per l'insegnamento secondo le tendenze contemporanee e nel contempo di permettere agli studenti e a tutti gli interessati di venire a conoscenza delle pubblicazioni principali pertinenti al tema.

La creazione di un sito e di una rivista elettronica è una forma adatta per l'ampia diffusione dell'informazione riguardo il progetto, per il suo costante aggiornamento e arricchimento e per la sua presentazione, in vista sia del processo didattico, sia degli interessi più ampi dei colleghi per il diritto romano e per la tradizione romanistica.

  

Obiettivi scientifici del progetto

  • Passare in rassegna la bibliografia didattica dedicata al diritto romano e alla tradizione romanistica, sia in Bulgaria che all'estero e di creare un sussidio didattico, contenente testi, casi e schemi, mirato a essere d'aiuto per i seminari di diritto privato romano e per le discipline facoltative insegnate.
  • Compilare un elenco bibliografico dei lavori di autori bulgari e stranieri sul tema del progetto.
  • Creare un sito di diritto romano e tradizione romanistica, su cui caricare materiali didattici e altre informazioni, utili all'insegnamento e allo studio del diritto romano e della tradizione romanistica.
  • Creare sul sito di diritto romano una rivista romanistica elettronica, contenente articoli di romanisti bulgari e stranieri, tradotti in bulgaro.
  • Organizzare un convegno sull'insegnamento del diritto romano e della tradizione romanistica nei paesi Balcanici e in Europa, traducendo e pubblicando online le relazioni presentate.
  • Offrire sostegno al Circolo di diritto romano in quanto un ambiente per la crescita degli studenti e per la formazione dei giovani studiosi, pubblicando le loro presentazioni sul sito di diritto romano.
  • Partecipare a convegni internazionali legati al tema del progetto.

 

Creazione di un ambiente favorevole alla crescita di giovani studiosi

Nell'esecuzione del progetto verranno coinvolti gli assistenti di Diritto romano della Facoltà di Giurisprudenza e di Lingua latina giuridica della Facoltà di filologie classiche e moderne dell'Università di Sofia, gli studenti che fanno parte del Circolo di diritto romano e anche assistenti e dottorandi stranieri. Il progetto si basa sulla partecipazione attiva degli assistenti riguardo alla creazione sia del sito web che del sussidio didattico per i seminari di diritto romano.

 

Attività previste dal progetto

  • Schedatura della bibliografia didattica che riguarda il diritto romano e la tradizione romanistica in Bulgaria e all'estero.
  • Stesura di un sussidio didattico, composto da testi in traduzione dal latino, casi e schemi, destinato a sopperire ai bisogni dei seminari di diritto privato romani e delle discipline facoltative insegnate.
  • Redazione di un elenco bibliografico dei lavori di autori bulgari e stranieri sul tema del progetto.
  • Creazione di un sito di diritto romano e tradizione romanistica, su cui caricare materiali didattici e altre informazioni, utili all'insegnamento e allo studio del diritto romano e della tradizione romanistica.
  • Creazione sul sito di diritto romano di una rivista romanistica elettronica con due fascicoli all'anno, contenente articoli di romanisti bulgari e stranieri, tradotti in bulgaro.
  • Organizzazione di un convegno sull'insegnamento del diritto romano e della tradizione romanistica nei paesi Balcanici e in Europa, traducendo e pubblicando online le relazioni presentate.
  • Pubblicazione sul sito web di informazioni riguardo le attività del Circolo di diritto romano – relazioni, presentazioni, ecc.

Risultati attesi del progetto

L'edizione di un sussidio didattico di diritto romano faciliterà l'insegnamento e contribuirà alla sincronizzazione del lavoro tra i diversi gruppi i corsi allo scopo di offrire agli studenti un livello di preparazione omogeneo. Nel contempo verrà colmato il vuoto nella letteratura didattica bulgara e verrà fatto il primo passo verso la stesura di un manuale di diritto romano nuovo e aggiornato.

La creazione del sito di diritto romano permetterà sia l'insegnamento moderno delle discipline legate al diritto romano e alla tradizione romanistica, sia la presentazione aperta e accessibile dello sviluppo degli studi romanistici contemporanei e anche la condivisione delle buone pratiche nella didattica.