DE FINIBUS SEMINARII IURIS ROMANI

GLI OBIETTIVI DEL CIRCOLO DI DIRITTO ROMANO

Stimati colleghi,

Con una grande gioia e soddisfazione approdo alla presentazione delle attività del Circolo di diritto romano. Quando nel 1981 cominciavo i miei studi nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Sofia "Sv. Kliment Ohridski" tale circolo era in esistenza da alcuni anni e si trovava sotto la direzione di Rumen Cholov, all'epoca solamente assistente di diritto privato romano. Egli aveva sostituito nell'insegnamento della materia, dopo la sua morte tragica, il prof. Mihail Andreev, una persona straordinaria e carismatica, studioso di fama mondiale, adorato sia dagli studenti che dai suoi colleghi. Il prof. Andreev ha fatto ogni sforzo possibile per conservare la disciplina "Diritto romano privato" all'altezza accademica, nonostante che, per ragioni ideologiche, essa fosse trasformata in un esame a scelta, alternativo a "Studi politici e giuridici". Come compromesso, perché gli fosse permesso di insegnare il diritto privato romano, egli si è trovato costretto a formare un'altra disciplina di base "Storia dello Stato e del diritto bulgaro".
Dopo l'incidente che ha tolto la vita al prof. Mihail Andreev, l'insegnamento del diritto romano alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Sofia "Sv. Kliment Ohridski" è stato soppresso per un anno, mentre il suo assistente Rumen Cholov preparava il suo corso in Italia come borsista e portatore del premio romanistico „Gerard Boulvert". Quando io mi sono trovata al primo anno dei miei studi, egli si occupava sia delle lezioni che dei seminari e del Circolo, sempre pieno di energia infinita e di fascino personale. Gli incontri del Circolo erano un luogo in cui si discuteva di Roma e del diritto con adorazione  e venerazione, si presentavano diversi casi, si preparavano i partecipanti a vari concorsi. 
I membri del Circolo erano un nucleo intellettuale, ma anche amici che condividevano un interesse comune e si aiutavano a vicenda. Tra i membri di questo nucleo il diritto romano fa ancora parte della vita professionale del prof. Ivan Bilyarski dell'Istituto di Storia dell'Accademia delle Scienze  (http://www.ihist.bas.bg/CV/srednov_IBiljarski.htm) , il prof. ass. Christian Takov della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Sofia "Sv. Kliment Ohridski"(http://www.christiantakoff.com/), il prof. ass. della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Economia nazionale e mondiale Konstantin Tanev (http://blogs.unwe.bg/ktanev/).  Nostra fedele compagna, maestra, consulente e cara amica è rimasta la prof.ssa Maria Kostova, sempre pronta ad aiutarci con il più contorto testo latino, piena di nozioni della letteratura, civiltà e diritto di Roma. 
 Un membro del Circolo è stato anche l'amatissimo, vitalissimo ed energico, enciclopedico e indimenticabile collega Theodor Piperkov, il quale è scomparso il 17 dicembre 2013, lasciando il ricordo più chiaro nell'insegnamento del diritto romano negli ultimi anni. Gli studenti che hanno frequentato le sue lezioni e che hanno conosciuto la sua personalità straordinaria hanno conservato la sua memoria. Sono stati loro a insistere che bisognava fare "qualcosa" perché egli non venisse dimenticato. Così sono partite numerose iniziative, a cui si sono uniti anche gli studenti del primo anno, pur non conoscendo di persona Theodor Piperkov. 
Per ora siamo riusciti a realizzare due tra le numerosissime proposte: ripristinare le attività del Circolo di diritto romano, che abbiamo discusso più volte con THEO NOSTER e ricordare il primo anniversario della sua morte in dicembre 2014, riunendo in una rassegna di studi i lavori dei suoi amici e colleghi. 
Con Theo siamo stati un'équipe sincronizzata, ma anche buoni amici e colleghi. Dal 2008 in poi, insieme alla prof.ssa Maria Kostova e ai nostri giovani colleghi ci siamo occupati di alcuni progetti, grazie ai quali è aumentato l'interesse per il diritto romano. Io e Theo abbiamo spesso notato che molti studenti e anche colleghi laureati vorrebbero avere uno spazio dedicato al diritto romano e contemporaneo. Presi dalle lezioni e dai seminari non abbiamo mai trovato il tempo di occuparsene. È troppo triste che proprio il suo decesso si è reso "catalizzatore" per l'avvio di ciò che avremmo voluto fare da tempo. Comunque, negli ultimi anni gli studenti si sono dimostrati più attivi e con maggiore interesse per la tradizione antica e le sue realizzazioni contemporanee. Ciò viene testimoniato dal loro interesse per il convegno internazionale "Diritto pubblico romano e contemporaneo" del 2012 e per la nuova disciplina "Diritto pubblico romano", nata nell'anno accademico 2013/2014.
Così, dopo circa 20 anni di interruzione, il 23 ottobre 2014 il Circolo di diritto romano ha ripreso le sue attività nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Sofia "Sv. Kliment Ohridski". L'iniziativa degli studenti immatricolati nel 2013/2014 è stata accolta benevolmente sia dagli studenti degli altri corsi che dalla Presidenza della Facoltà. 
L'obiettivo del Circolo è di riunire gli interessi di tutti, per cui il diritto della Roma antica viene considerato prezioso ed importante. All'interno del Circolo verranno presentati:
  • temi attuali come anniversari di eventi importanti della storia romana, legati al diritto romano o alle sue realizzazioni contemporanee.
  • "temi romani con proseguimento", cioè problemi giuridici di carattere universale che permettono di studiare le soluzioni romane e di confrontarle con lo sviluppo delle norme e della politica nelle epoche successive.
  • le opere di giuristi, oratori e politici romani in relazione allo sviluppo del diritto
  • discussioni di temi e casi, legati al diritto romano e presentati nella letteratura o in occasione di incontri di studio.
  • libri, articoli, relazioni, film e presentazioni, insieme a tutti i tipi di eventi legati al diritto romano.
Attratti dal fascino delle opere dei giuristi romani, dai principi universali del diritto antico, vivi ancora oggi, dalla retorica di Cicerone e Quintiliano, i nostri giovani colleghi hanno aspettative molto elevate. 
Un nuovo Circolo di diritto romano è molto impegnativo sia per me che per i miei giovani colleghi Stoyan Ivanov, Metodi Todorov e Vassil Alexandrov, i quali nel 2014 hanno affrontato la sfida di salire in cattedra, prendendo il posto di Theo. Loro, i suoi amici e allievi hanno fatto molto nell'ultimo anno accademico ed ora cominciano il loro secondo anno di insegnamento con maggiore sicurezza. Io conto molto sulla loro comunicazione con gli studenti, sulla reazione naturale ai loro interessi e desideri, sull'organizzazione degli incontri e l'individuazione dei temi più importanti. Spero che questo Circolo possa diventare un'ottima scuola, da cui partiranno molti giuristi ben preparati, i quali si lasceranno guidare dalla definizione di Celso che "Il diritto è l'arte del buono e del giusto".
Affido la mia speranza soprattutto ai partecipanti, in quanto un Circolo e la unione volontaria di persone con simili interessi, talvolta anche con carattere e personalità simili. Che loro possano trasformare il Circolo in un'iniziativa utile e soddisfacente, con la quale ottenere la sicurezza, la virtù e il coraggio dei veri romani.
Buona fortuna! 
Prof.ssa Malina Novkirishka-Stoyanova